Art. 20 Cassettone

Cassettone 700 piemontese cm. 136x66x90h.
Lastronato ed intarsiato a mano mm. 3 con legni di bois de rose, palissandro, bosso ed avorio.
La struttura è di noce nazionale ed abete massiccio.
Lucidatura a tampone.
(Riproduzione del Maestro P. Piffetti).

Il cassettone, interamente in legno di noce, è caratterizzato dallo schienale lavorato a telaio con pannello diamantato. Solamente i fianchi sono in legno d’abete lavorati a doghe, fissate mediante spine di legno. Il legno di noce è stato quindi impiegato sul frontale dei cassetti lavorati sempre a doghe, sul piano e sul fondo.

L’intero mobile è lastronato ed intarsiato a graticcio, con spessori di 3 mm. Pure il sottocoperta è stato lastronato per bilanciare il piano. L’intarsio di fondo, in legno di palissandro, bosso e bois de rose ha un intreccio romboide assonometrico che crea un effetto di profondità, tale illusione si protrae in facciata. Questa riproduzione è una copia “di due” eseguita a mano, di un famoso cassettone, forse nato in coppia, inventato ed eseguito nel 1770 circa dal grande ebanista torinese Pietro Piffetti, poi appartenuto al grande antiquario e collezionista Pietro Accorsi per la sua omonima fondazione.

Presenta sullo schienale e sui fondi il marchio di qualità con leone di S. Marco. Le misure sono: lunghezza 136,5 cm; profondità 66cm; altezza 90cm.

 

 

Per informazioni su questo prodotto contattaci al numero +39 3208621550 o compila il modulo qui sotto: